Calciomercato Lazio, corsa a due per la porta: Vicario sfida Carnesecchi...

La Lazio vuole regalare il portiere titolare a Sarri, l'Atalanta fa muro per Carnesecchi e ora crescono le quotazioni di Vicario
02.07.2022 07:20 di Marco Valerio Bava Twitter:    vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, corsa a due per la porta: Vicario sfida Carnesecchi...
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com

Salgono le quotazioni di Guglielmo Vicario, non viene abbandonata la pista Carnesecchi. La Lazio gioca su due tavoli, quella del portiere è la priorità in questa fase del mercato, con l’addio di Reina ne servono due. Lotito e Tare lavorano per portare alla corte di Sarri un primo e un dodicesimo. Il titolare uscirà probabilmente dalla corsa a due che coinvolge Vicario e Carnesecchi. L’Atalanta fa muro, chiede 18 milioni più bonus, c’è tensione tra le parti e la trattativa al momento è in stand by. Non definitivamente tramontata, però. Carnesecchi resta la prima scelta di Sarri, ma la Lazio non vuole spingersi ai 20 milioni (bonus compresi) richiesti dalla Dea. Ha offerto 12 milioni più tre di bonus, ha un accordo col giocatore che spinge per venire a Roma. Nelle prossime ore sono previsti nuovi contatti, l'agente ribadirà all'Atalanta la volontà del ragazzo di approdare nella Capitale, tenterà di convincere la Dea a mollare la presa. Impresa non semplice. Per questo la Lazio ha alzato il telefono e chiamato l’Empoli: argomento Vicario. Il portiere è stato riscattato dal club toscano, 8 milioni nelle casse del Cagliari. Il presidente Corsi è disposto a cederlo, ha sempre detto di essere pronto a parlarne con Lotito. L’Empoli valuta Vicario 14-15 milioni, ma può scendere intorno a quota 12-13, sulla formula si deciderà, ma i rapporti sono ottimi, non si prevedono problemi. La Lazio, dunque, ha le mani su Vicario, può davvero affondare da un momento all’altro, prima però proverà a sondare ancora la possibilità di rimettere in piedi l’operazione Carnesecchi. La prima scelta di Sarri. 

Pubblicato l'1/07 alle 15.53