Lazio - Atalanta, carica Inzaghi: il discorso motivazionale alla squadra

Il discorso fatto da Inzaghi alla squadra prima dell'allenamento di ieri: il tecnico striglia i ragazzi, caricandoli per una partita che deve essere vinta
17.10.2019 08:05 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Atalanta, carica Inzaghi: il discorso motivazionale alla squadra

Il count down di Inzaghi verso Lazio - Atalanta è cominciato. Ultimi giorni per preparare quello che è a tutti gli effetti uno scontro molto importante per un posto Champions. Non decisivo, visto che siamo soltanto all'ottava giornata, ma siccome la Dea ha già battuto la Roma all'Olimpico e ha un vantaggio di 5 punti sui biancocelesti, è vietato sbagliare. Inzaghi lo sa, per questo non vuole assolutamente sbagliare sabato, magari ripetendo quanto fatto nella finale di Coppa Italia del 15 maggio. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei, nell'incipit dell'allenamento di ieri riportato da Lazio Style Channel il tecnico ha invitato alla massima intensità: "Abbiamo lavorato durante la sosta, ma dobbiamo metterci a posto molto bene negli ultimi due giorni, altrimenti sabato facciamo fatica. Abbiamo il ricordo delle due partite dell'anno scorso. La prima eravamo troppo lenti e l'abbiamo persa, l'altra era la finale di coppa Italia e l'abbiamo vinta".

PIÙ FORTI - Qualche punto perso qua e là nelle prime giornate pongono la Lazio nella posizione di dover fare bottino pieno. Il tecnico insiste su questo tasto: "L'Atalanta è l'Atalanta, ok, le vanno fatti i complimenti. Ma noi, se ci mettiamo lo stesso spirito loro, siamo più forti. Abbiamo altri due giorni d'allenamento per sistemarci e per vincere sta partita, se no diventa un macello". Inzaghi è consapevole di avere margini ridotti d'errore, altrimenti Gasperini si allontana troppo. E quest'anno a maggio vuole essere l'allenatore biancoceleste a festeggiare la qualificazione per l'Europa che conta.

L'ESCLUSIVA CON IL PRESIDENTE DEL TRASTEVERE

LAZIO, IL PARERE DI PEDULLÀ SUL FUTURO DI INZAGHI

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE