Calciomercato Lazio, torna in auge l'idea Torreira: la situazione

20.06.2021 07:33 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, torna in auge l'idea Torreira: la situazione

La Lazio ha iniziato le manovre di calciomercato per modellare la rosa in base alle richieste di Maurizio Sarri. Al centrocampo sono stati destinati un paio di interventi mirati, e in particolare per quanto riguarda il play basso sono in corso delle riflessioni. Lucas Leiva rimane un giocatore di valore assoluto, ma per il gioco del nuovo allenatore è fondamentale avere anche un'alternativa di qualità. La Lazio è così tornata su un vecchio obiettivo: secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio i biancocelesti hanno riallacciato i contatti con l'agente di Lucas Torreira, tornato all'Arsenal dopo l'anno in prestito all'Atletico Madrid. Già lo scorso anno c'era stato un interessamento che poi non si era concretizzato in un'offerta vera e propria.

DISCORSI CON L'ARSENAL - Dopo un anno la situazione è sicuramente più favorevole per la Lazio. Nell'ultima stagione a Madrid Torreira non è riuscito ad imporsi e la scadenza del contratto fissata nel 2023 impone all'Arsenal la necessità di trovare una sistemazione in cui il giocatore possa rivalutarsi. Il prezzo è sceso rispetto all'estate scorsa e i Gunners potrebbero concedere un prestito con riscatto a condizioni più vantaggiose. Inoltre nei giorni scorsi il club londinese aveva chiesto informazioni alla Lazio su Joaquin Correa, e quella è stata l'occasione per allacciare i primi contatti anche sul centrocampista.

TRASCORSI IN SERIE A - Torreira per caratteristiche sarebbe il mediano perfetto nel centrocampo a 3 di Sarri. Conosce bene la Serie A, dove ha giocato già due campionati con la maglia della Sampdoria dopo i due in B a Pescara. L'uruguaiano è un organizzatore di gioco di ottima tecnica, piccolo di statura (è alto un metro e 67 centimetri, ndr) ma con grande carattere, la cosiddetta garra. È sicuramente un abile costruttore, ma ha ottima propensione alla fase difensiva. Ad eccezione dell'ultima stagione in Spagna in cui ha collezionato 19 presenze in Liga, nei quattro anni precedenti (due in Serie A e due in Premier League) per tre volte aveva sfondato il muro delle 30 presenze e una volta si era fermato a 29. Un motorino inesauribile che insieme a Leiva comporrebbe una coppia di grandissimo valore, garantendo a Sarri di volta in volta l'imbarazzo della scelta.

Pubblicato il 19/06 alle 01.33