Lazio - Udinese, il precedente: lampo Hitzlsperger, 3 punti nell'ultimo atto

L'unico gol nella sua breve esperienza in biancoceleste il tedesco lo firma contro i friuliani nell'ultima partita di una stagione deludente.
01.12.2019 09:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Udinese, il precedente: lampo Hitzlsperger, 3 punti nell'ultimo atto

LAZIO - UDINESE, PRECEDENTE - All'Olimpico arriva l'Udinese. La Lazio cerca la sesta vittoria di fila in campionato per continuare a sognare, Inzaghi non vuole fermarsi, lui che nel 2010 terminava la sua lunga esperienza da calciatore biancocelesti proprio dopo una sfida contro i friuliani.

LAZIO, ULTIMO ATTO - 38esima giornata di campionato, l'ultima di una stagione non esaltante, anzi deludente. Partita con la vittoria della Supercoppa italiana contro l'Inter di Mourinho, la stagione della Lazio non decolla mai. Il lampo finale è contro l'Udinese il 15 maggio 2010. In panchina c'è Reja che cambia qualcosa: in porta va Berni, a centrocampo si vedono Hitzlsperger e Del Nero con Rocchi e Floccari in attacco. Zarate va in panchina. L'Udinese di Marino vanta giocatori del calibro di Sanchez, Isla, Asamoah e Di Natale. La Lazio ci mette un quarto d'ora per trovare il vantaggio: Hitzlsperger stoppa e calcia di sinistro dai 25 metri, una leggera deviazione beffa Romo e gonfia la rete per l'1-0. Il centrocampista tedesco è l'uomo in più, ci riprova e sfiora la doppietta poco più tardi: mancino alto. I problemi della Lazio sono tutti nella fase difensiva: al primo affondo Di Natale si infila nell'enorme spazio lasciato dai biancocelesti e fulmina Berni di destro. Risponde Rocchi: taglio solito in verticale e tiro deviato da Romo che finisce di un soffio fuori. Al 37' Isla decide di togliersi dalla partita: prima commette un fallo da giallo su Brocchi, poi protesta con Guida e si fa cacciare lasciando i suoi in dieci per tutta la ripresa. La Lazio sfrutta la superiorità e punisce l'Udinese: Hitzlsperger per Rocchi, sponda per Floccari che col piattone infila all'incrocio. Il secondo ntempo si apre come si è chiuso, con l'azione personale di Brocchi che rientra e tira di sinistro all'angolino: 3-1. Sanchez si divora a porta vuota il tap in del 3-2, Floccari fa lo stesso ipnotizzato da Romo. È l'ultimo sussulto.

CALCIOMERCATO LAZIO: LA SITUAZIONE CON MURIQI

LAZIO - UDINESE: LA NOSTRA ESCLUSIVA A DOMIZZI

TORNA ALLA HOMEPAGE