RIVIVI IL LIVE - Italia - Ucraina 1-1: Immobile in campo nella ripresa, ma senza incidere

11.10.2018 07:20 di Francesco Tringali  articolo letto 14387 volte
Fonte: Francesco Tringali - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
RIVIVI IL LIVE - Italia - Ucraina 1-1: Immobile in campo nella ripresa, ma senza incidere

L'Italia rimanda ancora l'appuntamento con la vittoria. La Nazionale di Roberto Mancini a secco di vittorie da 4 gare (l'ultima volta contro l'Arabia Saudita il 28 maggio) non riesce a superare l'Ucraina di Andrij Shevchenko: allo stadio Ferraris di Genova finisce 1-1 (con gol di Bernardeschi e Malinovskiy) una partita che ha visto gli azzurri dominare nei primi 45' (tanti infatti i rimpianti per le occasioni non concretizzate) salvo poi sciogliersi nella ripresa. 38’ per Immobile, entrato pochi secondi dopo il gol di Bernardeschi. Non incide l’attaccante della Lazio, che si sbatte  come al solito per la squadra, ma non riesce nel guizzo vincente. Solo panchina per l’altro laziale Acerbi.

Amichevole internazionale

Mercoledì 10 Ottobre 2018 - ore 20:45

Stadio "Luigi Ferraris" di Genova (GE)

ITALIA (4-3-3) : Donnarumma G.; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Bernardeschi, Insigne, Chiesa. A disp.: Sirigu (GK), Piccini, Criscito, Bonaventura, Pellegrini Lo., Berardi, Emerson Palmieri, Immobile, Gagliardini, Giovinco, Acerbi, Tonelli. All.: Mancini.

UCRAINA (4-1-4-1) : Pyatov; Karavayev, Burda, Rakitskiy, Matvyenko; Sydorchuk; Marlos, Zinchenko, Malinovskiy, Konoplyanka; Yaremchuk. A disp.: Boyko (GK), Lunin (GK), Butko, Plastun, Krivtsov, Stepanenko, Yarmolenko, Kravets A., Petryak, Kravets V., Tsygankov, Makarenko. All.: Ševčenko.

Arbitro: Rade Obrenović (Serbia).
Assistente 1: Matej Žunič (Serbia).
Assistente 2: Sonny Vidali (Italia).
Quarto Ufficiale: Marco Di Bello (Italia).

FINE SECONDO TEMPO

90'+4 - Triplice fischio dell'arbitro, si chiude 1-1 la sfida fra Italia e Ucraina.

90'+2 - Chiesa ammonito per una sbracciata in un contrasto aereo.

90'+1 - Ci prova Immobile dalla distanza. Il suo tiro a giro dal limite finisce a lato.

90' - 4 minuti di recupero assegnati dall'arbitro.

90' - Sesto e ultimo cambio per l'Ucraina. Sfortunato Kravets A. Entrato da pochi minuti deve abbandonare il campo. Al suo posto Butko.

87' - Ancora una sostituzione per Mancini. Criscito prende il posto di Biraghi. Cambia anche l'Ucraina: dentro Krivtsov al posto di Rakitskiy.

85' - Italia vicinissima al vantaggio. Su corner ci prova Bonucci di testa, palla di un soffio alta sopra la traversa.

84' - Esordio in Nazionale per Piccini difensore del Valencia. Prende il posto di Florenzi.

82' - Ci provano gli azzurri con Chiesa. La semi-rovesciata dell'attaccante italiano finisce lontano dallo specchio.

78' - Doppio cambio per l'Italia. Mancini prova a cambiare inserendo Berardi e Pellegrini al posto di Insigne e Barella.

75' - Ancora un cambio nell'Ucraina. Dentro Kravets A. al posto di Yaremchuk.

72' - Petriac rileva Konoplyanka per l'Ucraina.

70' - Esce Verratti dopo una buona prova, dentro Bonaventura. Intanto doppia occasione ucraina: prima la travera di Malinovskiy da calcio di punizione, poi la parata centrale di Donnarumma sulla zucata centrale di Stepanenko.

62' - Pareggio Ucraina! Sugli sviluppi di un corner, Malinovsky si ritrova solo nel cuore dell'area di rigore e riesce a girare in porta un pallone angolato per battere Donnarumma.

59' - Risposta ucraina con Yaremchuk, lanciato in verticale entra in area da sinistra e incrocia verso Donnarumma. Attento il portiere azzurro, c'è corner.

56' - È il momento di Ciro Immobile, prenderà il posto dello stesso Bernardeschi. Nell'Ucraina dentro Stepanenko, fuori Sydorchuk.

55' - Vantaggio Italia col gol di Federico Bernardeschi. Staffilata mancina dai venti metri e gran papera di Pyatov che si allunga ma, dopo il tocco, fa carambolare il pallone in modo goffo alle sue spalle.

46' -  È dell'Italia il primo pallone della ripresa. Un cambio nell'Ucraina, dentro Tsygankov fuori Marlos.

SECONDO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO

45' - Quando il quarto uomo indica il solo minuto di recupero concesso, c'è la conclusione, in area, di Marlos a impegnare Donnarumma. Pericolo per l'Italia. Si va a riposo.

43' - Interruzione della gara in ricordo delle 43 vittime del crollo del Ponte Morandi lo scorso 14 agosto. Segue un lunghissimo applauso da tutto lo stadio, 22 in campo compresi.

35' - Italia ancora ispirata con il suo tridente leggero: destro sul primo palo di Chiesa e nuovo allungo decisivo di Pyatov in corner. Azzurri che ora meriterebbero il vantaggio.

24' -  Si iscrive alla lista delle occasioni anche Barella! Il nostro centrocampista scocca un secco destro dai 20 metri che Pyatov devia in corner.

22' - L'Italia ancora vicina al vantaggio, stavolta con Insigne: davvero morbida la parabola del suo destro che però finisce di poco a lato.

8' - Piatov, altro miracolo! Bella coordinazione di Bonucci nel cuore dell'area di rigore e altro colpo di reni del portiere avversario, preso anche in controtempo. È partita vera.

7' - Altra occasionissima azzurra! Due contro uno con la difesa grazie a un pallone recuperato da Chiesa. Proprio il talento viola è egoista a non imbucare per Insigne, occasione sciupata.

5' - Prima - forte - pressione dell'Italia nella metà campo ucraina: la prima conclusione è di Bernardeschi, che col mancino da fuori impegna Piatov in allungo.

1' - L'Ucraina (in completo giallo) fa girare il primo pallone della gara. Italia in classico azzurro, attaccherà da destra verso sinistra.

PRIMO TEMPO - Squadre già in campo, è il momento degli inni nazionali. 'Ferraris' gremito in una serata di festa e commozione dopo la tragedia del Ponte Morandi. Gioco che si fermerà al 43' per ricordare le quarantatrè vittime di quell'indimenticato 14 agosto.

Formazione che segue le attese per l'Italia di Roberto Mancini impegnata in amichevole a Genova contro l’Ucraina. Il ct azzurro propone un 4-3-3 con Insigne falso nove e Chiesa-Bernarderschi ai suoi lati. A centrocampo Jorginho agirà da regista, mentre Florenzi e Biraghi saranno gli esterni. Verratti e Barella, una grande novità quest'ultimo, con il cagliaritano che è stato "rubato" all'Under 21. Iniziale panchina per i due laziali: Ciro Immobile Francesco Acerbi. Nell'Ucraina spazio a Yaremchuk unica punta, con Yarmolenko che parte dalla panchina, e Marlos, Zinchenko, Malinovskyi, Konoplyanka alle sue spalle. Importante il ruolo in campo di Sydorchuk, che agirà da mediano davanti alla difesa. Segui la cronaca live de Lalaziosiamonoi.it.