Lazio, da Lugano a Wesley: quante telenovele di calciomercato

Wesley è solo l'ultimo tormentone che ha accompagnato le ultime sessioni di calciomercato della Lazio. Da Lugano a Yilmaz, ecco gli altri...
15.06.2019 07:20 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, da Lugano a Wesley: quante telenovele di calciomercato

"Aston Villa e Club Bruges hanno concordato il trasferimento dell'attaccante brasiliano Wesley, con riserva di permesso di lavoro e autorizzazione internazionale". Con questo breve comunicato sul sito del club di Birmingham si interrompe la telenovela Wesley. L’attaccante brasiliano non indosserà quindi la maglietta della Lazio, nonostante i tentativi del club biancocelesti di portarlo a Formello. Un interesse nato addirittura un anno fa, quando il diesse Tare aveva individuato nel classe ’96 il rinforzo giusto per l’attacco capitolino. La mancata cessione di Caicedo e l’accordo non trovato con il Bruges, però, hanno stoppato l’affare. Nell’estate del 2019, però, le cose non sono andate diversamente e gli inglesi si sono inseriti portando il calciatore in Premier. Un grande classico del mercato estivo della Lazio finisce senza fumata bianca. In questi anni sono tantissimi i calciatori accostati più e più volte alle aquile che, però, non hanno mai finito per indossare la maglia con l’aquila sul petto. Parlando dell’attacco non si può non citare Burak Yilmaz. Il turco, vicino nelle ultime ore al Lecce, è stato veramente a un passo dal diventare un calciatore della Lazio. Sia nel 2012 che nel 2013, Lotito e Tare hanno provato a strapparlo prima al Trabzonspor e poi al Galatasaray. Le richieste dei club della Super Lig e le pretese dell’entourage del calciatore hanno fatto saltare la trattativa. Il brasiliano e il turco non sono gli unici nomi emersi spesso in questi anni. Rimanendo nel reparto avanzato basta pensare ai vari Nilmar, Lapadula, Adebayor, Falcinelli, Balotelli, Bergessio, Lucas Perez, Hugo Almeida, Quagliarella, Maxi Lopez, Giuseppe Rossi, Gabbiadini, Santa Cruz, Guidetti, Finnbogason e Cerci. Sondati, proposti, trattati o semplicemente accostati ai colori biancocelesti senza che poi la trattativa sia andata in porto.

I GRANDI CLASSICI – Alcuni giocatori, però, sono proprio degli abitudinari del mercato (almeno in quello delle ipotesi) della Lazio. Come dimenticare Diego Lugano, obiettivo per la difesa in varie sessioni del calciomercato. Il centrale ha sfiorato più volte il trasferimento sulle rive del Tevere, ma alla fine non è mai sbarcato a Fiumicino. Sorte simile per Davide Biondini, Zdravko Kuzmanović, Andrea Poli, Panagiotis Kone, Granit Xhaka, Gastòn Ramirez, Milos Krasic, Nico Pulzetti e  Përparim Hetemaj: su cui si è scritto tantissimo, senza passare dalla teoria ai fatti. Rimasti nel campo delle ipotesi anche gli arrivi dei lazialissimi Daniele Portanova, Emiliano Moretti e Giampiero Pinzi. La difesa, però, è il reparto che ha regalato tentazioni più o meno golose che non si sono mai realizzate. Joao Miranda, Ogbonna, Toloi, Hinteregger, Jemerson, Glik, Douglas, Nastasic, Xandao, Rolando, Rolìn, Mavraj, Senderos, Schar, Doria, Rafa Marquez, Yepes e Granqvist sono i nomi circolati più spesso in questi anni. Menzione a parte meritano però sei autentici habitué delle sessioni estive e invernali del calciomercato della prima squadra della Capitale. Contento, Jardel, Rever, Breno, Ivanovic e il più recente Rodrigo Caio sono stati per giorni e settimane intere in pole position nella lista dei desideri biancocelesti. Nulla da fare per nessuno di loro nonostante siano stati degli autentici tormentoni estivi ed invernali. 

 GLI ALTRI – Gli esterni non sono stati da meno regalando tantissime alternative. Laxalt, Ristovski e Zappacosta a più riprese sono finiti nella wishlist. Non sono stati gli unici perché anche Fabio Borini e Kevin Prince Boateng più volte hanno sfiorato la possibilità di indossare la maglia con l’aquila sul petto. In chiusura non possono non essere citati Franco Vazquez, Papu Gomez, Dzagoev, Benassi, Baselli, De Roon, Freuler, Pasalic e Shaqiri. Tutti possibili obiettivi che non si sono trasformati mai in acquisti. Il calciomercato è così regala sogni o semplici fantasie che spesso non si realizzano. Ma forse è proprio questo il bello.

CALCIOMERCATO LAZIO, WESLEY OUT: ECCO LE POSSIBILI ALTERNATIVE
LAZIO, CATALDI: ECCO QUANDO SI DECIDERA' SUL RINNOVO
CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE

Pubblicato il 14 giugno alle ore 08:45