Calciomercato Lazio, Brandt resta al Dortmund: i motivi del mancato addio

Ieri Julian Brandt ha espresso tutta la sua volontà di rimanere al Borussia Dortmund. Ecco però i veri motivi che lo hanno spinto a rifiutare la Lazio?
29.07.2021 20:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Ludovica Lamboglia - Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Brandt resta al Dortmund: i motivi del mancato addio

Julian Brandt ha chiuso le porte a una possibile cessione ammettendo che la sua volontà è quella di rimanere al Borussia Dortmund. Il sogno della Lazio può definirsi "frantumato". Il Borussia lo valutava 25-30 milioni e il club capitolino voleva optare per un prestito con diritto di riscatto: tutto è svanito. "Non ci sono mai stati segnali da parte mia che stavo pensando a un trasferimento" ha dichiarato qualche giorno fa ai canali ufficiali del club giallonero. Stando a quanto riportato da Sky Sports Germany, a Julian restano altri due anni di contratto con il club e, oltre a questo, ci sono anche dei motivi dietro a questa sua scelta ponderata. 

I MOTIVI DEL RIFIUTO - Dopo aver fallito nelle sue prime stagioni in giallonero, Brandt è pronto a rilanciarsi sulle sponde della Ruhr. Il centrocampista tedesco vorrebbe mettersi alla prova ed è molto felice di essere sotto la guida di Marco Rose, dato che è molto gradito dall'allenatore. Il classe '96, escluso dalla Germania per gli Europei, ha potuto fare l'intera preparazione con il tecnico ex Borussia Monchengladbach e ora ha tutte le carte in regola per cominciare l'annata da titolare. Un altro motivo riguarda la Nazionale in quanto, tra gli obiettivi di Julian, c'è anche la riconquista della nazionale tedesca. Ecco il perché della sua volontà di rimanere al Borussia: un'arma in più per convincere il ct Flick, dando il meglio di sé.

Uefa, gol dell'anno: vince Taremi, secondo il "tiraggiro" di Insigne

Lazio, dalla Turchia rilanciano: "Emre nello staff di Sarri"

TORNA ALL'HOME PAGE