Lazio, la società chiarisce: "Non abbiamo bisogno di esorcisti. Ecco perché il prete era a Formello..."

Pubblicato il 24/02 alle ore 13:48
25.02.2019 07:26 di Annalisa Cesaretti Twitter:   articolo letto 14004 volte
Lazio, la società chiarisce: "Non abbiamo bisogno di esorcisti. Ecco perché il prete era a Formello..."

Lo scorso giovedì, come riportato dai media, un prete ha effettivamente incontrato la Lazio in quel di Formello. Il motivo di tale visita, però, non avrebbe nulla a che fare con questioni legate a scaramanzia ed esorcismi. A spiegare le ragioni della presenza del ministro di culto nel centro sportivo biancoceleste arriva una nota ufficiale della società: "A differenza di altri, la S.S. Lazio non ha bisogno di maghi ed esorcisti. Il Presidente Claudio Lotito ha chiesto ad un sacerdote, a cui lo lega un'amicizia cinquantennale, don Vincenzo, di recarsi a Formello per celebrare con una benedizione la conclusione dei lavori di ristrutturazione del Centro Sportivo biancoceleste. Sono stati infatti realizzati due nuovi campi da gioco oltre a nuovi spazi per il Settore Giovanile, rinnovati dal punto di vista strutturale e tecnologico gli spogliatoi della prima squadra, dello staff tecnico e della Primavera, nonché ampliate e potenziate la palestra, la piscina e la zona relax".